CHI SONO

Chi è Manuel Ros ? ,,,, sono un uomo corazzato che non molla mai, specializzato per non darla vinta a nessuno, altrettanto serio, testardo, ambizioso, coraggioso come pochi, scaltro, astuto, tenace, calcolatore e stratega ma allo stesso tempo genuino, vero, sensibile, altruista, generoso e senza una doppia personalità. Dico sempre ciò che penso senza usare filtri e difendo ciò in cui credo, non gioco con la vita delle persone, come con i loro sentimenti ed emozioni ma soprattutto sono fedele, non tradisco, non vendo nessuno, nemmeno davanti all'interesse più grande.

Ho un elevato senso di responsabilità sul quale baso la mia identità di uomo, tendo a non parlare ma bensì a fare dei fatti, lasciando chi mi circonda talvolta sorpreso, per aver constato l'evidenza di un risultato per il quale invece ne ignorava un mio possibile interesse. Nella vita ho capito che parlare delle proprie intenzioni, anche se genuinamente, ci si espone ad essere mal giudicato, qualora la realizzazione delle nostre idee non avvenga, dunque ho imparato a stare in silenzio ed agire, se credo e posso.

Sono per il giusto, nella sua essenza e non per quello che potrebbe rappresentare, il mio giusto. Ripudio i ricatti e le ingiuste prese di posizione, come l'abuso del potere, atteggiamenti che mi fanno perdere la ragione, per i quali reagisco di carattere e non di logica, sfogando il ribelle che vive in me. Al ricatto rispondo con la sfida ed ai giochi di forza con la lotta.

Detesto i viscidi, i codardi, i falsi, gli ipocriti e chi muta le versioni, nonchè l'ordine cronologico in cui i fatti si sono realmente soddisfatti, adattandoli alle proprie scusanti per scappare dalle verità, che li renderebbe altrimenti in difficoltà e vittime di se stessi qualora dovessero confermarla per come naturalmente si pone. Mi disgusta chi si nasconde dietro un dito, sfuggendo dalle proprie responsabilità d'uomo come coloro che scaricano la colpa su terzi.

Adoro le sfide, in quanto le vinco tutte, perché anche quando perdo, alla fine sono io il vincitore, annientando tutte le speranze di colui che mi mette all'angolo, credendo sia l'ottima soluzione con me, nella speranza e talvolta convinzione che io molli la presa, dandogli la ragione. Parto dal principio personale che, chi mi attacca non merita di vincere e per me uscirne vincitore non significa raggiungere i miei scopi ma bensì non far raggiungere, a chi mi ha attaccato, i suoi obiettivi, indipendentemente dalle conseguenze che io debba affrontare. Probabilmente una teoria poco diplomatica ma trovo inutile usare la ragione con chi invece volontariamente ne ignora il significato.

Ho una psicologia d'acciaio talmente impenetrabile e stabile nel lungo raggio che mi permette di accettare tutti i rischi e le sfide, anche quelle più ardue, gestire con freddezza le situazioni estreme, nonché di combattere il dolore e convivere con la sofferenza, che se io perdo, l'altro ha la certezza di perdere, se io vinco, gli rimane la possibilità di salvarsi e tutti coloro che mi hanno attaccato, lo possono confermare. Talvolta ho perso ma loro non hanno certamente vinto.

Possiedo un innato senso logico e d'analisi particolarmente profondo ed articolato nel dettaglio che mi permette di scovare, spesso con successo, le zone d'ombra negli atteggiamenti delle persone, come delle situazioni che incontro nella quotidianità. Sono troppo diretto con le persone, come nella gestione degli eventi, non diplomatico affatto, deciso, determinato, oltre sapere ciò che voglio, mi concentro su quello che invece non desidero e mi attuo in modo da evitarlo.

L'affidabilità ed il rispetto della mia parola, nonché la chiarezza e la trasparenza d'azione, espressione e pensiero, sono la base della mia personalità. Un uomo senza parola, non è un uomo secondo i miei criteri. Tale concetto lo applico con tutti dal primo approccio ma lo mantengo nel tempo solamente con chi mi dimostra di meritarlo, soprattutto a chi mi contraccambia. In caso contrario, elimino dalla mia vita soggetti affetti da diversi valori morali, evitando che la moralità ed i principi che ricevono dalla mia persona nella gestione del rapporto, venga trasformato in abuso a favore di chi non se lo merita.

Offro la mia fiducia nella sua totalità dall'inizio ma solo una volta, non ho mezze misure in nulla, per me esiste solo il bianco ed il nero, ritengo che il grigio sia per le persone che non sanno quello che vogliono. Ecco perchè sono convinto che colui che sbaglia una volta nella violazione dei valori che nutrono i miei principi, possa sbagliare mille altre volte, in quanto, qualora avesse avuto i medesimi criteri morali, non avrebbe errato. Questa è la ragione per la quale rimuovo totalmente le persone dalla mia vita, ad ogni momento e senza mezzi compromessi, qualora vengano meno le condizioni di base nel rispetto dei valori. Ritengo che la presenza di un terzo nella mia quotidianità abbia senso solo se apporta, sotto ogni aspetto, migliorie e non per calpestare la mia identità. 

Parto nella costruzione di ogni rapporto, sempre con le migliori intenzioni ed in modo comunque generoso, ricopro le persone di zucchero, se me ne danno una sola bustina, come di pepe, se me ne danno anche solo un grano. Davanti alla maligna intenzione espressa dalle ciniche azioni delle persone, non ho scrupoli di sorta specialmente nelle situazioni quando le intenzioni non sono mirate a personali interessi ma bensì a provocare inutili sofferenze, senza ritorno di beneficio.

Sono estremamente educato, rispettoso ed a modo con chiunque ma altrettanto sensibile verso le donne, che non solo ritengo superiori all'uomo ma bensi adoro più di qualsiasi altra cosa, per le quali nutro un profondo rispetto e considerazione. Rappresentano la vita, il benessere, la gioia ma soprattutto l'amore, nonché la sorgente emotiva, che all'uomo necessita per esistere, rappresentando in realtà, il motore del mondo maschile. Il sorriso femminile è una visione delicata, dolce e sensuale, provocatore del piacere immenso che mi assale mentre l'ammiro, nonché' la mia missione per la donna che amo.

Possiedo un elevata indole protettiva verso le persone per me importanti, faccio miei, i loro problemi ed ansietà, non impongo e nemmeno giudico le loro scelte, supporto con tutte le mie armi le loro imprese e mi limito semplicemente ad aiutarle a rialzarsi nel momento in cui cadono. Mi sciolgo davanti alla parola mal pronunciata di un bambino per la sua acerba dialettica, l'unico momento in cui cado in lacrime è quando la melodia della musica invade i miei sensi. Da sempre è la mia compagna di viaggio, nonché sorgente di visione ed ispirazione, per le forti vibrazioni che mi crea dentro, specialmente durante i momenti più difficili e di solitudine, attraverso i quali sono passato nella mia vita.

La passione è tutto per me, ciò che penso, decido e faccio è contraddistinto dalla passionalità che sento, non agisco ponendo mai primariamente gli interessi personali, perchè non riesco ad operare senza essere spinto da ciò che mi provoca piacere.

Non mento a nessuno ma soprattutto a me stesso, semplicemente perchè non devo spiegazioni, resoconti e tantomeno dimostrare nulla a terzi. Mentire significa essere insoddisfatti di chi si è in realtà, come giustificare a qualcuno ciò che non è stato fatto ma soprattutto rappresenta vivere in una modalità irreale, perchè la vera ed effettiva condizione che ci circonda è in realtà la causa della nostra delusione, che invece tendiamo a nascondere dietro le falsità. Quanto, non è il mio caso, ecco perchè io non ho bisogno di mentire.

Le menzogne sono le cariche esplosive sui pilastri che sorreggono i valori principali, sui quali i rapporti umani sono basati. Davanti alle bugie, nessuno guadagna, si è tutti perdenti e non prediligo sprecare inutile tempo e forze, per coltivare la sorgente della fandonia, ecco perchè evito per sempre chi mi dice una bugia alla prima occasione.

Sono un gran lavoratore, la mia professione rappresenta un divertimento, ogni mattina per me è una gioia entrare nel mio ufficio ed incontrare le persone che lavorano al mio fianco fidandosi della mia persona, sentimento sul quale basano lo sviluppo delle loro famiglie. Da sempre, ho deciso di crearmi la fortuna di fare ciò che mi rende felice ed adoro, trasformando un dovere in puro piacere e divertimento, al punto tale che non muterei la mia vita con quella di nessun altro.

Allo stesso momento, sono il più pignolo degli esseri umani, organizzato ed estremamente ordinato in tutto ciò che creo e gestisco, modalità che mi permette di alimentare la mia memoria d'elefante, difficile da contraddire. Rigetto di esprime inutili cambi di umore, non sono per nulla lunatico ma bensi' sempre allegro, felice, sorridente, adoro scherzare ed essere circondato da una colorata atmosfera che riempio della mia estrema positività e gioia di vita durante ogni momento della giornata.

La vera risposta per descrivere chi è Manuel Ros, si potrebbe definire con tre "esse"

... Semplicemente Se Stesso !

© 2020 by Manuel Ros - ALL RIGHTS RESERVED